• Emozione Arte

Dopo 90 anni ''Visión fantasmal'' di Goya torna a Saragozza


Un fantasma, abbigliato con un mantello nero, gli occhi, la bocca e il naso poco accennati, si presenta alla vista di alcune persone. L'atmosfera è cupa e inquietante. Si tratta del quadro “Visión fantasmal” di Francisco Goya, riapparso due giorni fa, quasi miracolosamente, dopo novant'anni. L'opera si trova ora al Museo de Zaragoza (Saragozza in Spagna) donata da una famiglia che è voluta rimanere anonima, insieme a due bozzetti di Francisco Bayeu e Antonio González Velázquez. Ovviamente però, risalta subito la tela di Goya che sembra risalire ad un periodo non molto felice del pittore, intorno al 1797-1800, dopo essere uscito da una malattia. Nonostante tutto, la tela presenta un guizzo creativo, fatto di pennellate veloci ma vive, che ci introducono subito nell'atmosfera onirica della scena, perché probabilmente proprio di un sogno si tratta.

“Visión fantasmal” si conosceva solo tramite una foto in bianco e nero scattata dal fotografo Juan Mora per la rivista Aragón nel 1928, in un numero speciale dedicato al centenario dalla scomparsa del pittore.

Sembra che la tela fosse appartenuta ai conti di Gabarda che la custodivano nel proprio palazzo a Saragozza.

Finalmente, da adesso in poi, il dipinto sarà visibile nel Museo de Zaragoza e tutti i visitatori potranno ammirarne la bellezza.



#FranciscoGoya #Saragozza

0 visualizzazioni

Emozione Arte 2020

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • White Instagram Icon